I vantaggi degli investimenti immobiliari

Tempo di lettura: 6 min.

Il mercato immobiliare è tradizionalmente considerato come una tipologia di investimento sicuro e stabile, con una redditività costante nel lungo periodo. E’ l’investimento che meno soffre della volatilità che invece caratterizza altre tipologie di asset class e, al contempo, garantisce ottimi rientri – molto spesso più alti di quelli normalmente realizzabili.

Insomma, investire in un immobile offre la garanzia di un bene materiale su cui si potrà sempre contare e sul quale – col passare del tempo – si potrà generare un interessante incremento di valore.

Perchè poche persone investono nel real estate?

La generale mancanza di informazione relativa al funzionamento, ai vantaggi e alle modalità di investimento è un primo elemento che sicuramente impedisce un ampio accesso all’ambito del real estate.

Nel pensare comune, l’ambito immobiliare è spesso associato ad un settore esclusivo per gli esperti della professione con una cospicua disponibilità finanziaria.

La verità è che non occorre più avere somme ingenti di denaro per iniziare ad investire nel mercato immobiliare. Il Crowdfunding immobiliare è un’alternativa pratica, valida e redditizia che permette a chiunque di investire in questo settore; abbatte qualsiasi barriera economica e consente anche alle persone meno facoltose e con meno esperienza nel settore di mettere a reddito quote del proprio capitale.

Qual è il modo più conveniente per investire nel real estate?

Per cominciare in maniera facile ed economica ad investire si può ricorrere ai REIT, ossia i Real Estate Investment Trust (REIT) o alle piattaforme online di crowdfunding immobiliare.

I REIT sono società fiduciarie per l’investimento in immobili, ossia società per azioni quotate in borsa che gestiscono investimenti immobiliari.

Queste società del settore immobiliare – che possiedono, gestiscono e finanziano i beni immobili – generano un rendimento per gli investitori tramite la formula dei dividendi. In questo modo, gli investitori possono guadagnare tramite gli immobili senza però tutta una serie di problemi legati alla compravendita, alla gestione e al finanziamento delle proprietà in questione.

Un’altra modalità, ancora più economica, per finanziare progetti immobiliari avviene tramite le piattaforme di crowdfunding immobiliare. Partendo da un minimo di 100 euro è possibile investire in numerosi progetti disponibili online.

Il crowdfunding immobiliare abbatte le barriere economiche e permette di diversificare il proprio portfolio. Invece di investire tutti i risparmi in un singolo immobile, esponendosi così a dei rischi molto più alti, è possibile dilazionare il proprio capitale in investimenti più esigui che si differenziano per tipologia di immobile, classe di rischio, collocazione geografica ed arco temporale. In questa maniera si minimizza il rischio e si distribuisce maggiormente il proprio denaro.

Come funziona il crowdfunding immobiliare?

Il crowdfunding immobiliare permette di far parte di una community di investitori e di contribuire ad una vasta gamma di opportunità di investimento. Cosa c’è di rivoluzionario? La possibilità di partecipare agli investimenti e maturare degli interessi sul capitale versato, partendo da una somma minima pari a 100 euro.

Il crowdfunding immobiliare può essere di due tipi:

Equity crowdfunding: Gli investitori partecipano direttamente all’acquisto della proprietà, guadagnano dai ricavi comuni e condividono i proventi e i dividendi della vendita dell’immobile.

Lending crowdfunding: Gli investitori versano un prestito che poi verrà ripagato con degli interessi. Tuttavia, loro non sono proprietari dell’immobile, pertanto hanno dei rischi inferiori.

Il crowdfunding immobiliare è un modo efficace per generare delle rendite passive. Gli investimenti possono essere fatti online tramite numerose piattaforme. Un esempio è Crowdestate che non applica alcuna commissione sugli investitori e permette numerosi strumenti aggiuntivi come il mercato secondario.

Ogni investimento presente sulla piattaforma, ha un suo business plan ed un arco temporale previsto per il ripagamento finale comprensivo di interessi.

I 5 vantaggi del Crowdfunding immobiliare

Le piattaforme di crowdfunding immobiliare hanno rivoluzionato il modo in cui la gente può investire nei progetti immobiliari. Chiunque può iscriversi ed avere un accesso facile e veloce a tutte le opportunità di investimento, decidendo quali progetti finanziare.

Ecco di seguito 5 buoni motivi per investire in queste piattaforme :

1.  Rendimenti passivi con ritorni stabili 

Il crowdfunding immobiliare è certamente uno strumento valido tramite il quale ottenere dei rendimenti interessanti. Le diverse piattaforme disponibili online, garantiscono la possibilità di diversificare i risparmi evitando di investire una cospicua somma di denaro in un unico immobile. L’acquisto di una singola proprietà comporterebbe delle attività correlate che richiedono tempo, competenza e accuratezza nella scelta.

Le piattaforme, come Crowdestate, dispongono di un team di esperti e ovviano a questo problema dedicandosi alla selezione dei progetti più validi e redditizi (https://crowdestate.eu/opportunities).

Non ti rimane che entrare a far parte della community e cominciare ad investire!

2.  Investire si parte da una soglia minima di 100 euro

Un secondo beneficio del Crowdfunding riguarda l’accessibilità alle opportunità di investimento. Il mercato immobiliare è a portata di un click, anche per chi vuole investire partendo da soli 100 euro. Investire nel mattone non riguarda più una ristretta élite di poche persone facoltose, ma è un pratica sempre più comune. Chiunque può partecipare al finanziamento di un immobile e godere degli interessi e dei benefici, minimizzando i rischi.

3.  Un investimento contro l’inflazione

L’inflazione si sa, è il nemico numero uno dei risparmi poiché comporta una perdita del potere d’acquisto. Per ripararsi da questo fenomeno, è necessario di accrescere i propri risparmi senza che il loro valore diminuisca nel tempo. Investire in operazioni immobiliari è sicuramente un’ottima modalità per mantenere intatti i propri risparmi e garantirsi un margine di crescita nel tempo. Per questa ragione, investire nell’immobiliare – e nelle piattaforme di crowdfunding- è una valida alternativa alle altre forme di risparmio.

4.  Diversificazione degli investimenti

Diversificare il proprio portfolio di investimenti è una delle regole basilari per poter minimizzare il rischio. Le piattaforme di Crowdfunding immobiliare sono un veicolo importante che consentono di diversificare i propri investimenti. Investire nel mercato immobiliare può salvaguardare i risparmi dalla volatilità e dai potenziali rischi che si possono verificare nel mercato azionario. La nostra piattaforma offre l’opportunità di finanziare numerosi progetti (ad oggi più di 250) in vari Paesi europei. Ogni progetto si può differenziare per tipologie di immobile, per località geografica, ma anche per l’arco temporale previsto. In ultimo, come già menzionato, il crowdfunding immobiliare consente di investire somme esigue e, al contempo, aumentare le opportunità in cui differenziare. Nel caso in cui ci fossero problemi o ritardi nella restituzione di un prestito, si eviterebbe comunque di perdere tutti i propri risparmi.

 5.  Garanzie finanziarie a lungo termine

A differenza degli stock, dei bond o di altri investimenti, il settore immobiliare non è soggetto alla stessa volatilità dei prezzi presente nel mercato finanziario. Il valore di una proprietà immobiliare è meno esposto ai cambiamenti dell’economia e all’imprevedibilità dei mercati.

In ultimo, è necessario anche tenere in considerazione quali sono le garanzie presenti in ogni opportunità di investimento. I progetti proposti nelle piattaforme debbono sempre offrire delle garanzie di natura personale o dei pegni sulle quote della Società Sponsor che promuove l’iniziativa immobiliare.

Conclusioni

Il Crowdfunding immobiliare ha rivoluzionato il modo di concepire l’investimento nel mattone. Per ottenere delle interessanti rendite passive, non occorrono più somme ingenti e grandi competenze in materia, ma basta una semplice registrazione e un capitale minimo per partire.

Alla realizzazione di questo post ha contribuito Ample Invest.com, sito specializzato nella comparazione e nella recensione delle maggiori realtà europee nel settore immobiliare.

Questo articolo è stato redatto a titolo informativo e non ha alcuna finalità persuasiva o esortativa nel vendere o promozionare una strategia di investimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.