Un investitore di Crowdestate racconta la sua esperienza di investimento immobiliare

Naeratav noormees

Tempo di lettura: 3 min.

Quando ho chiesto ai miei amici su cosa investire, ho ricevuto sempre la stessa risposta: utilizza il denaro come acconto, richiedi un presto per la somma residua e acquista un appartamento per affittarlo. Questo è stato il mio primo investimento nel campo immobiliare, considerandolo un investimento immobiliare “tradizionale”.

Mi chiamo Marco Schwartz, sono un imprenditore online e investitore di Crowdestate. In questo articolo voglio raccontarvi perché ora preferisco investire nel crowdfunding immobiliare illustrando i 5 vantaggi di questa metodologia, rispetto all’investimento immobiliare tradizionale.

La mia esperienza nel campo degli investimenti immobiliari tradizionali

Qualche anno fa avevo investito gran parte del mio capitale nel mercato immobiliare acquistando un piccolo appartamento in Germania che ho poi affittato a buoni conduttori che pagavano regolarmente. Anche se il rendimento non era elevato (circa il 4%) e la gestione dell’immobile mi portò via diverso tempo, ero comunque soddisfatto per essere riuscito a crearmi un reddito passivo.

Tre anni dopo l’acquisto, però, le cose sono andate peggiorando. Per prima cosa, in Germania è stata approvata una legge che addebita le commissioni di agenzia per la ricerca di un nuovo inquilino al proprietario, e non più all’inquilino. Nel mio caso, avere inquilini che affittavano solo per un anno significava perdere circa il 20% del reddito annuo.

Quel che è peggio è che l’ultimo inquilino mi ha completamente rovinato l’appartamento, tralasciandone la pulizia per tutto l’anno. Ho dovuto investire la maggior parte dei guadagni dell’anno per riportare l’appartamento in buone condizioni. Sono rimasto molto deluso da questa esperienza e, alla fine, ho venduto l’appartamento.

In quel momento ho scoperto le piattaforme di crowdfunding immobiliare come Crowdestate. All’inizio non avevo idea di cosa si trattasse, ma da allora ho investito un’ampia fetta del mio denaro nel crowdfunding immobiliare e non me ne sono mai pentito. Vediamo quali sono i vantaggi del crowdfunding immobiliare rispetto all’investimento immobiliare tradizionale.

1. È completamente passivo

Il primo vantaggio, ed è quello che preferisco, è che il crowdfunding immobiliare è completamente passivo. Molti “guru” immobiliari sostengono che anche l’investimento immobiliare tradizionale possa essere completamente passivo ma questo è vero solo se si dispone già di un grande budget e di un reddito sufficiente per potersi permettere un team che gestisca l’intero portafoglio. Per la maggior parte di noi, non è così. E anche se cedi la gestione del tuo appartamento ad un’agenzia, dovrai dedicare lo stesso un po’ di tempo alla gestione tuo immobile.

Il crowdfunding immobiliare, d’altro canto, è passivo fin dall’inizio. Ogni attività in cui investi viene gestita interamente dalla piattaforma, dall’inizio alla fine. L’unica cosa da fare è l’investimento iniziale. E anche questa attività può essere automatizzata con le funzioni di Autoinvest disponibili su gran parte delle piattaforme, come ad ad esempio Crowdestate.

2. Puoi iniziare investendo un capitale limitato

Quello che non apprezzo dell’investimento immobiliare tradizionale è di non poter iniziare a investire se non si dispone del denaro sufficiente per un anticipo (generalmente almeno il 20% del prezzo dell’immobile). E anche quando ce l’hai, devi comunque ottenere un prestito per poter coprire l’importo rimanente.

Con il crowdfunding immobiliare cambia tutto. Puoi iniziare anche con importi molto bassi poiché investi in ogni progetto assieme a centinaia, o addirittura migliaia, di altri investitori. Su Crowdestate, ad esempio, puoi iniziare con appena 100 euro.

3. Puoi diversificare il portafoglio con la massima semplicità

Ciò che mi spaventava maggiormente, relativamente al mio primo investimento immobiliare, era il fatto che quasi tutto il mio capitale fosse vincolato in un singolo investimento. Se l’inquilino avesse smesso di pagare, ad esempio, il rendimento del mio portafoglio sarebbe sceso immediatamente dal 4% allo 0%. E questo accade alla maggior parte delle persone che effettua investimenti immobiliari tradizionali perché non dispone di capitali sufficienti per acquistare più di un immobile.

Questo problema si risolve rapidamente con il crowdfunding immobiliare. Poiché gli importi investiti sono bassi, puoi facilmente diversificare investendo su progetti multipli. Ad esempio, il mio portafoglio di Crowdestate è attualmente composto da 12 progetti diversi, così se qualcuno di essi non dovesse mantenere le aspettative, il mio rendimento complessivo non subirebbe ripercussioni significative.

4. Ottieni rendimenti più elevati sugli investimenti

Ricordi quando ti ho raccontato che il mio rendimento annuo con l’investimento immobiliare tradizionale era del 4%? Bene, questo si verificava nello scenario migliore, dove tutto filava liscio durante il periodo di locazione. In caso di guasti e/o danni all’appartamento o se l’affittuario non avesse pagato, tale rendimento sarebbe semplicemente sfumato.

Con il crowdfunding immobiliare, tuttavia, è possibile investire anche in altre parti del mondo, come ad esempio le zone in cui Crowdestate svolge le sue operazioni, dove i rendimenti sono molto più elevati, in genere oltre il 10%. Non male per investimenti interamente passivi. È quasi il triplo del rendimento che realizzavo con il mio appartamento e non mi devo preoccupare di nulla. Il mio portafoglio Crowdestate, ad esempio, ha attualmente un rendimento atteso del 13,75%. Di recente ho pubblicato sul mio sito web una recensione dettagliata su Crowdestate in cui mostro i miei investimenti personali e che aggiorno regolarmente con gli ultimi rendimenti sulla piattaforma.

5. I professionisti fanno il duro lavoro, non tu

Quando ho acquistato il mio primo appartamento, non avevo sinceramente idea di quello che stavo facendo. Mi interessava il mercato immobiliare ma questo non faceva di me un professionista o un esperto del mercato locale in cui investivo. Ho realizzato qualche plusvalenza con la vendita del mio appartamento, ma è stata soltanto fortuna.

Confronta questo risultato con il lavoro svolto dalle piattaforme di crowdfunding immobiliare, dove investi realmente in operazioni selezionate da esperti del settore che lavorano nel mercato immobiliare. In questo modo non devi preoccuparti di studiare il settore immobiliare e il mercato in cui operi: di questo si occupano i professionisti competenti che sanno come operare.

Mi auguro che questi cinque aspetti ti abbiano illustrato i vantaggi del perché iniziare a investire nel crowdfunding immobiliare, rispetto all’investimento immobiliare tradizionale. Se sei impegnato, vuoi investire in attività finanziarie interamente passive ma capaci di generare rendimenti elevati, il crowdfunding immobiliare è la soluzione perfetta per te. Per questo motivo ti consiglio caldamente di operare su Crowdestate, una piattaforma eccezionale che propone progetti immobiliari di alta qualità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.