Crowdestate spiega: Restrizioni alle transazioni sul mercato secondario.

Tempo di lettura: 1 min.

A partire da settembre 2019 abbiamo imposto delle restrizioni di transazione temporanea sul nostro mercato secondario per alcune opportunità di investimento. Laddove l’attuale situazione economica differisca in modo significativo dal piano aziendale originale presentato dagli Sponsor, abbiamo ritenuto opportuno considerare il piano di rimborso stimato come non realistico e pertanto abbiamo deciso di stoppare la vendita e l’acquisto su mercato secondario di tali investimenti.

Un altro motivo è l’impossibilità per noi di calcolare il rendimento atteso delle offerte su mercato secondario.
Come già saprai, il rendimento atteso in questo caso, è calcolato con il metodo XIRR che tiene in considerazione tra le altre cose, i piani di rimborso previsti e comunicati dagli Sponsor.

Il rendimento stimato è un dato molto importante, che tutti gli investitori prendono in considerazione in maniera significativa durante l’acquisto e la vendita di un offerta su mercato secondario. Se il piano di rimborso per noi è errato o non realistico, non ci è permesso calcolare in maniera corretta il rendimento atteso. 

Pertanto, riteniamo che l’imposizione di limiti di transazione temporanea alle opportunità di investimento con un programma di rimborso incerto, protegga gli investitori che intendono acquisire investimenti dal mercato secondario.

Alcuni esempi di progetti:

Baltic Forest OÜ”: a causa della mancanza di capitale circolante dell’azienda è stato sospeso temporaneamente il servizio degli obblighi fruttiferi della società, attraverso una procedura ufficiale di riorganizzazione, per proteggere così l’integrità del beni dell’azienda.

Fino a quando il piano di riorganizzazione non verrà correttamente compilato e approvato, non potrà essere chiaro quale sarà il piano di rimborso dei prestiti (compresi quelli degli investitori di Crowdestate) e quindi abbiamo sospeso le transazioni sul mercato secondario per gli investimenti di Baltic Forest OÜ, fino all’approvazione giudiziaria del piano di riorganizzazione.

Q-Haus Baltic OÜ”:  è stata avviata la procedura fallimentare nei confronti della società, e sebbene i crediti degli investitori Crowdestate siano garantiti da un’ipoteca di secondo grado su un impianto di produzione precedentemente di proprietà di Q-Haus Baltic OÜ, oggi non disponiamo di informazioni sufficienti per valutare realisticamente il valore totale e la tempistica dei potenziali rimborsi di prestiti concessi dagli investitori Crowdestate.

Le restrizioni alle transazioni sono da intendersi come temporanee e le revocheremo immediatamente quando avremo una chiara comprensione del piano di rimborso realistico.

2 comments

  1. Why not just remove the expected XIRR on the secondary market for the projects affected?

    I don’t think stopping transactions entirely is the best way to deal with it. Secondary markets are used to ensure liquidity for our investments at all times.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *